Colombario di Capodimonte: Fanelli "Ho chiuso solo la grotta"

 Scatto a cura di David Guerrini

CAPODIMONTE

L'antefatto

A seguito dell’incidente accaduto a un escursionista lo scorso agosto sul monte Bisenzio, il quale si era allontanato dal suo gruppo, il famoso colombario con vista aperta sul lago è stato posto in sicurezza.  In questi giorni è arrivata alla nostra redazione la segnalazione di alcuni turisti, i quali dichiarano, di non aver potuto proseguire verso la zona del colombario, poiché chiusa al transito.

Ne parliamo al telefono col primo cittadino di Capodimonte Mario Fanelli, chiedendogli come stanno le cose.

Sindaco, alcuni turisti saliti sul monte Bisenzio qualche domenica fa hanno trovato interdetta l’area intorno al colombario. E’ così?

“Ma no, non ho fatto niente, ci si può sempre andare. Ho solamente chiuso l’entrata di quella grotta che ha un varco a picco sul lago, ed è pericolosa.  Con i tecnici stiamo studiando una  protezione per quella  finestra.  In realtà non è mai successo niente, quel turista si era solamente perso, ma se accadesse qualcosa, poi la colpa di  chi sarebbe? Non ho interdetto niente, vadano tranquilli a fare le escursioni e a vedere il panorama.”

L’area circostante al colombario del monte Bisenzio ha un panorama eccellente, e, col bel tempo di questi giorni, la si può ammirare in tutta la sua bellezza. E comunque va sempre raccomandato agli escursionisti di non distaccarsi mai dal proprio gruppo di riferimento e dalle guide che lo accompagnano.

Caterina Berardi

ematube